Centri di Trasformazione Acciaio per C.A.

Dal 01 luglio 2009, con l’entrata in vigore del D.M. 14.01.08, tutti i centri di trasformazione ( impianti esterni al cantiere e/o alla fabbrica che ricevono dal produttore di acciaio elementi base come barre, rotoli, reti, etc… e confezionano elementi saldati e/o presagomati come staffe, ferri piegati o preassemblati come gabbie di armatura, pronti per la messa in opera) devono: – Certificare il proprio Sistema Qualità secondo la norma Uni En Iso 9001; – Effettuare controlli (anche presso Laboratori di cui all’art. 59 del Dpr 380/01) atti a garantire la permanenza delle caratteristiche meccaniche e geometriche del materiale originario; – Qualificare i processi di lavorazione (saldature, piegature, raddrizzature, etc…); – Nominare un Direttore Tecnico di Stabilimento, che opererà secondo il disposto dell’art.64, comma 3, del Dpr 380/01; – Dichiarare al Servizio Tecnico Centrale la loro attività per ottenere l’attestazione dallo stesso. Una volta concluso l’iter, il centro verrà inserito nell’elenco ministeriale “Centri di presagomatura C.A”.