ISO 45001: la nuova norma internazionale per i Sistemi di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro

Al momento, il riferimento internazionale per l’implementazione e la certificazione (da parte di un ente terzo accreditato) di un sistema di gestione della salute e sicurezza è lo standard BS OHSAS 18001:2007.

La ISO 45001, attualmente, si trova nella fase di DIS2 che dovrebbe concludersi a luglio 2017 per dare il via alla fase conclusiva del percorso di sviluppo ed approvazione della norma.

La pubblicazione definitiva della ISO 45001 è prevista tra fine 2017 ed inizio 2018 (a seconda del fatto che sia richiesta o meno la fase di FDIS al momento dell’approvazione del DIS2). Se il DIS2 non sarà approvato, la ISO 45001 non sarà pubblicata o potrebbe diventare una specifica tecnica.

Con la definitiva pubblicazione della ISO 45001, dato che, verosimilmente, è previsto il ritiro dello standard BS OHSAS 18001:2007, sarà fondamentale la modalità con cui verrà gestita la transizione tra le due norme affinché sia garantita continuità delle certificazioni BS OHSAS 18001:2007 in essere.

La definizione delle modalità da adottare per gestire il passaggio dall’applicazione della BS OHSAS 18001:2007 alla applicazione della ISO 45001, vedrà necessariamente il coinvolgimento e coordinamento di vari attori (ISO – International Standards Organisation, BSI – British Standards Institution, IAF – International Accreditation Forum e Organismi di accreditamento nazionali come ACCREDIA per l’Italia), i quali, al fine di confermare la norma ISO 45001 come unico riferimento ufficialmente riconosciuto per la certificazione dei Sistemi di Gestione per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro, dovranno, prima di tutto, accordarsi sulle tempistiche di validità delle due norme, cioè definire un periodo di transizione (che probabilmente sarà di circa 3 anni) in cui entrambe saranno adottabili: da quale momento la BS OHSAS 18001:2007 non potrà più essere utilizzata (e quindi le relative certificazioni non essere più ritenute valide) dopo la definitiva pubblicazione e l’entrata in vigore della ISO 45001, che costituirà l’unico riferimento ufficiale per la certificazione dei Sistemi di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro a livello globale.

Tutto ciò implica che, con l’entrata in vigore della ISO 45001, le aziende certificate BS OHSAS 18001:2007 dovranno pianificare un percorso di adattamento dei propri sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro alla nuova norma ISO 45001 secondo tempistiche precise al fine di non vedere scadere la propria certificazione.

La IS0 45001 avrà la cosiddetta “Struttura ad alto livello” che contraddistingue anche la edizione 2015 sia della ISO 9001 che della ISO 14001. In tal modo l’integrazione fra sistemi di gestione differenti sarà agevolata, più efficace ed efficiente.

Per quanto riguarda i contenuti della ISO 45001, sebbene potrebbero intercorrere modifiche durante l’ultima fase del percorso di approvazione non ancora concluso, possono essere fatte alcune previsioni:

  • Centralità del modello PDCA (Plan – Do – Check – Act);
  • Enfasi sulla comprensione del contesto in cui opera l’organizzazione;
  • Importanza del ruolo dell’alta direzione e del suo impegno diretto nel sistema di gestione;
  • Alto grado di integrazione tra la gestione della sicurezza sul lavoro e i processi di business;
  • Chiara identificazione delle opportunità di miglioramento in materia di sicurezza sul lavoro, ben definite tramite un processo dedicato.

Allo stato attuale, in attesa della definitiva pubblicazione ed entrata in vigore della ISO 45001, le Aziende che adottano un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro, in via generale, possono aspettarsi di dover mettere mano al proprio sistema senza dover affrontare stravolgimenti.